My Tour Sila è il primo tour operator del territorio silano che nasce dall’idea di Salvatore Piccoli, giovane imprenditore che ha avuto la fortuna di vivere la sua infanzia al Grande Albergo delle Fate  diretto per anni, fino al giorno della sua chiusura, dal padre Filippo Piccoli, stretto collaboratore dello storico proprietario Silvano Mancuso, figlio di Eugenio fondatore dell’omonimo villaggio a quei tempi meta di molti personaggi famosi e di turisti che venivano da ogni parte del Mondo. All’età di 19 anni intraprende i suoi studi specialistici sul Turismo frequentando il Corso di Scienze del Turismo presso l’Università della Calabria. Dopo aver raggiunto la Laurea , si specializza in Valorizzazione dei Sistemi Turistici Culturali, stringendo rapporti personali con i maggiori sociologi del Turismo presenti all’UNICAL con i quali organizza (in qualità di stagista)  la Prima Borsa del Turismo Sostenibile in Calabria, svoltasi ad Amantea nell’Ottobre del 2009. Termina i suoi studi universitari con un tirocinio di 6 mesi presso l’Ente Parco Nazionale della Sila, in cui svolge un lavoro di tesi sui “Marchi del Parco” , ancora visionabile sul portale del Parco Sila , insieme alla Dott.ssa Nicotera della facolta’ di Economia dell’Università della Calabria. Nel frattempo , sempre tramite percorso universitario , svolge un lavoro part time presso la catena alberghiera  “Holiday Inn“, nella struttura presente a Cosenza, come Receptionist  per pagarsi gli studi. Da qui, nel 2010, la volontà di rientrare nel suo posto originario che negli anni era andato sempre più decadendo, Villaggio Mancuso, dove insieme alla sua famiglia ( e altri soci catanzaresi) realizzano una struttura Alberghiera 4 stelle “Grand Hotel Parco dei Pini” inaugurata nel 2011 (ristrutturando un vecchio soggiorno Montano dei Carabinieri già esistente ma in disuso da molti anni). Partecipa al lancio e al posizionamento della struttura alberghiera sul mercato nel ruolo di responsabile commerciale, non trascurando i rapporti con il territorio circostante (diventa Presidente della Pro loco di Villaggio Mancuso negli anni 2014-2016) e partecipa attivamente alle iniziative locali , anche nell’organizzazione di eventi a carattere regionale e interregionale. Nonostante i suoi sforzi , e di molti altri operatori presenti nella località turistica, negli anni della crisi economica ( nel decennio 2010 – 2020), il territorio della Sila Piccola perde il suo appeal , iniziano a chiudere attività, le case estive non vengono più occupate ( si riempie il villaggio di cartelli “Vendesi”) e , a malincuore chiude i battenti  la struttura storica di Villaggio Mancuso, Il grande Albergo delle fate, che provoca un calo sulle presenze non indifferente e un danno economico sul territorio difficile da colmare. Nasce l’idea, con l’ambizione di rivitalizzare il circuito attrattivo di Villaggio Mancuso, di creare un Tour Operator di Incoming in Sila, che propone un immersione diretta nell’oasi del Parco Nazionale della Sila attraverso pacchetti di attività extra ricettive utili a dare completezza alle strutture alberghiere di buona fattura già presenti sul territorio. My Tour Sila ha uno sguardo diretto alla natura e alla sua declinazione più esperienziale possibile: realizza quindi percorsi naturalistici, culturali, enogastronomici,  sportivi ,ecc.,  e strizza l’occhio al simbolo di Villaggio Mancuso: “Il Grande Albergo delle Fate” .  Infatti, il giovane catanzarese ha riaperto le porte del luogo simbolo, dandogli una veste nuova, di Museo Storico, per consentire alle generazioni di oggi e a quelle future , di vivere i suoi spazi, la storia e i ricordi che racchiude questo Albergo, che suscita ancora oggi la curiosità di chiunque gravita nel territorio silano.

“Come si vive la Natura. Tra Terra e Cielo. La prospettiva privilegiata è la cima più alta. Chi ne ha una a due passi da casa e dal cuore , può scegliere da che punto guardare il Mondo”. 

(Cit. Roberta Cricelli)